Ottusità

Settimana scorsa la Cassazione ha posto fine al processo relativo alle violenze che si sono verificate la notte del 21 luglio 2001, nella scuola Diaz, dove il Comune di Genova aveva alloggiato gli attivisti del Genoa Social forum, giunti nel capoluogo ligure per le manifestazioni contro il G8 del 2001. La sentenza definitiva della Cassazione ha confermato l’impianto accusatorio della … Continua a leggere

Trova le differenze

Di seguito alcuni passaggi dell’illuminante discorso di Umberto Bossi, presidente e massima autorità della lega Nord, durante recente il congresso del partito. E’ bene sottolineare che le dichiarazioni sono intervallate da continui boati ed applausi dei militanti. «il sogno è una cosa sola… lo dico per gli imbecilli che fan parte della Lega e girano con il tricolore… il sogno … Continua a leggere

Questa è l’antipolitica

Da alcune settimane va di moda parlare di antipolitica. Diversi parlamentari italiani ci mettono in guardia da chi critica aspramente l’attuale classe politica, ritenendola completamente distante dai cittadini. E’, per esempio, il caso di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle di cui è portavoce, almeno questa è l’etichetta che viene associata a tale movimento. «Il brutto clima che si … Continua a leggere

Il cerchio magico

Credo sia il caso di fare un breve elenco delle dichiarazioni rilasciate da alcuni esponenti politici con lo scoppio dello scandalo che ha coinvolto la Lega sull’utilizzo dei nostri soldi pubblici per fini personali (dentista, auto, case, affitti, ristoranti, diplomi, lauree, gigolò, scuole private, etc) e – non da meno – sulla presenza di una contabilità occulta in cui flussi … Continua a leggere

Non ci mancherete

Il Governo Italiano è composto attualmente da 65 persone: Presidente del Consiglio (1), Sottosegretari di Stato alla Presidenza del Consiglio (9), Ministri senza Portafoglio (11), Ministri con Portafoglio (13), Vice Ministri (1), Sottosegretari (30). Nel corso della legislatura sono cambiate diverse poltrone: alcuni esponenti sono stati sostituiti, altri sono stati promossi. Ne ho estratto un campione significativo anche se non … Continua a leggere

Come creare nuovi posti di lavoro

Chi oggi ha un posto di lavoro stabile, magari prossimo al pensionamento e al riparo dalla crisi economica, può rimanere indifferente davanti alle notizie che periodicamente annunciano la chiusura di aziende o il taglio del personale. Ma quando la perdita di un posto di lavoro colpisce un nostro amico, parente o conoscente allora si viene a contatto con una realtà … Continua a leggere

La mafia non esiste

Marcello Dell’Utri è un dirigente d’azienda. Nato a Palermo l’11 settembre del 1941, nel 1970 viene assunto alla Cassa di Risparmio delle province siciliane. Nel 1973 viene promosso alla direzione generale della Sicilcassa a Palermo. Nel 1974 si dimette dalla banca e si trasferisce a Milano, come segretario particolare di Berlusconi, conosciuto a Milano durante gli anni di università. Dal … Continua a leggere

La credibilità non s’improvvisa

«Chi commette reati non può restare in alcun movimento politico» (10 febbraio, Silvio Berlusconi, PDL, Presidente del Consiglio) Belle parole, ma sono credibili? Atteniamoci ai fatti con una breve carrellata. 12 giugno 2008. Vengono chiesti gli arresti domiciliari per Nicola Di Girolamo, Senatore PDL, i capi d’accusa variano dal falso all’abuso d’ufficio: è stato eletto nella circoscrizione Europa senza averne i … Continua a leggere

Doppio stipendio con i nostri soldi pubblici per il fannullone Lucio Stanca

Circa due anni fa, a marzo 2008 per la precisione, Milano è stata scelta come sede per l’Expo 2015, ovvero l’esposizione universale che si terrà per sei mesi nel 2015, in cui parteciperanno circa 120 paesi.   In teoria, dovrebbe essere una grande opportunità per l’Italia: si parla di diversi miliardi di euro per lo sviluppo delle infrastrutture, creazione di … Continua a leggere

Inopportuno al Quadrato

  Otto mesi fa, in tempi non sospetti, scrivevo di quanto fosse inopportuna la presenza nel Governo di un sottosegretario al Ministero dell’Economia e Finanze – Nicola Cosentino – in odore di camorra. Per carità, vale sempre la presunzione di innocenza ma, al di là di ogni risvolto penale della vicenda che lo riguarda (si parla di appalti truccati, voto … Continua a leggere