Pausa Caffè

Fare una pausa caffè durante la giornata lavorativa è un’abitudine molto diffusa tra noi italiani. In realtà le macchinette distributrici forniscono di tutto: acqua, cracket, biscotti, tramezzini, snack e così via. E alla fine – anche per staccare tra una riunione e l’altra – qualcosa si prende, anche perché i prezzi delle macchinette sono più convenienti rispetto ad una colazione … Continua a leggere

Classe media addio

Nei giorni scorsi il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato le statistiche sulle dichiarazioni delle persone fisiche (Irpef) relative all’anno d’imposta 2011. Nulla di nuovo rispetto alle analoghe dichiarazioni pubblicate negli anni scorsi (dettagli) ma guardando le statisiche principali c’è un dato che, a mio parere, è purtroppo particolarmente significativo: quello relativo al confronto tra le dichiarazioni del 2010 e quelle … Continua a leggere

Il partito degli evasori fa quadrato

Può sembrare incredibile ma per oltre due settimane sono imperversate su tutti i giornali le polemiche relative ai controlli effettuati dalla Guardia di Finanza il 30 dicembre a Cortina. In sintesi, 80 finanzieri hanno effettuato i controlli in 35 esercizi commerciali di Cortina. Nel giorno dei controlli tutti gli scontrini fiscali sono aumentati fino al 400%, gli incassi dei ristoranti sono … Continua a leggere

Viva lo stato di polizia (fiscale)

A differenza del capitolo tasse – presenza costante in tutte le manovre recenti – nella lotta all’evasione fiscale la manovra Monti segna un’inversione di tendenza rispetto ai provvedimenti presi durante il Governo Berlusconi. Infatti, è bene ricordare che gli ultimi anni sono stati caratterizzati da alcune disposizioni che hanno incentivato e premiato chi evade le tasse; nel 2008, appena insediato, … Continua a leggere

Coerenza fiscale

Da 15 a 40 miliardi di euro. L’Italia in un colpo potrebbe trovarsi in cassa una cifra che vale una mini manovra. Nessun taglio di servizi ai cittadini, nessun prelievo forzoso. Si potrebbe ricavare questo gruzzolo da un accordo con la Svizzera siglato già da Gran Bretagna e Germania. In Italia il tentativo è stato quello di far rientrare i … Continua a leggere

Quanta evasione viene realmente recuperata dallo Stato?

Come ben sappiamo, in Italia l’evasione fiscale è un fenomeno di massa che ogni anno sottrae alle casse dello Stato oltre 100 miliardi di euro. Il fenomeno è purtroppo in crescita sia perché, a fronte di un impoverimento per la recessione molte persone tendono ad aumentare la propria propensione all’evasione, sia perché molte leggi italiane varate in tutti questi anni … Continua a leggere

Jackpot per i concessionari di slot machine

Come molti di noi ben sanno la crisi economica sta colpendo quasi tutti i settori produttivi del Paese. Ci sono ambiti però che non hanno risentito minimamente della crisi. Uno di questi è quello dei giochi: dal Bingo, al Gratta e Vinci fino alle slot machine. Nel 2008 il sistema-gioco ha fatturato nel nostro paese circa 47,5 miliardi con entrate … Continua a leggere

Ma quale riforma fiscale

La crisi economica internazionale, scoppiata tre anni fa è sempre più pressante. La Grecia, dilaniata da forti scontri sociali, è – di fatto – fallita e le obbligazioni a due anni sui titoli di Stato ellenici con interessi superiori al 28% ne sono un chiaro segno.  Ma il debito greco è in mano in buona parte agli altri paesi europei; … Continua a leggere

Tracciabilità uguale trasparenza

Esperimento. Entrate in un bar e ordinate un caffè. Bevetelo, andate  alla cassa e pagate ma con la carta di credito. Vi guardano male, come se foste un extraterrestre. Non c’è da stupirsi, in Italia purtroppo l’utilizzo degli strumenti elettronici di pagamento (carta di credito e bancomat) è molto limitato, di gran lunga inferiore alla media europea  (circa un terzo), … Continua a leggere

I capitali evasi (e ripuliti) rimangono all’estero, altro che rimpatrio

A dicembre 2009, il Governo, attraverso il Ministero dell’Economia, ha reso noto che, relativamente allo scudo fiscale, ovvero la legge che ha permesso di regolarizzare i capitali illecitamente portati all’estero, si sono registrati i seguenti risultati:   «95 miliardi di euro è il volume delle operazioni. Su questo volume, il 98% è fatto da rimpatri effettivi in Italia e vale … Continua a leggere